x
Questo sito web utilizza Google Analytics e Quandoo per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito e prenotare online . Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso di questi cookie leggi qui

Menu Ristorante

L’ Antipasto è il biglietto da visita di un pranzo o di una cena, e noi circa 30 anni fa su questo abbiamo puntato presentandoci con una serie di assaggi di mare molto accattivanti caldi e non, che andavano dal polpo con patate alla ligure, alle sardine ripiene, dalla galantina di moscardini con la salsa di peperoni grigliati, al salame di tonno, dai gamberetti bolliti con la rucola e la nostra salsa rosa, alle acciughe al limone, come solo i Liguri sanno fare, senza dimenticarci delle nostre incredibili cozze gratinate. Con il passare degli anni abbiamo inserito alcuni antipasti tra cui il tortino di pesce e verdure e il timballo di riso venere con gamberi salmone e rucola; sul menu si possono trovare anche i calamaretti bolliti, accostati da carciofi crudi e crema di patate nei mesi invernali e primaverili, e da funghi porcini nei mesi estivi e autunnali. Rispondendo alle richieste della nostra clientela in questi ultimi anni ci siamo specializzati nell'arte del pesce crudo, rispettando le norme vigenti sull'abbattimento del pesce a -20°C, servendo in tavola il miglior pescato che il mercato possa offrire: tonno rosso, ricciola, Centrolofo Viola, palamita, morone, scampi e gamberi, all'occasione ancora vivi e rigorosamente di Santa Margherita Ligure, ostriche e tartufi, e i famosi rossetti della Punta, buoni bolliti ma eccezionali crudi.

I Primi Piatti sono la giusta continuazione di un menu italiano: in primis il classico spaghetto alle vongole veraci fatto a regola d’arte, a seguire gli spaghetti con le acciughe alla Siracusana, quelli con la bottarga di tonno (dalla salagione San Francesco di Vibo Marina della Sig.a Rosa) che serviamo con un soffritto di cipolla, radicchio e pomodorini, e il gustoso spaghetto con il sugo di seppia (nero….molto nero). Dal nostro laboratorio di pasta fresca escono taglierini e mandilli (fazzolettini di pasta), i primi serviti con gamberi e zucchini o con sughi di pesce a seconda del pescato, mentre i secondi accompagnati da un sugo ai frutti di mare molto ricercato. Attenzione a parte merita la storia del nostro miglior primo, spaghetto con "la bottarga fresca": { C'era una volta uno chef (Roberto) che doveva servire due spaghetti alla bottarga dopo due antipasti misti a dei nostri cari amici, nel momento cruciale si accorge che la bottarga è finita ma gli spaghetti erano già impiattati…PANICO…Roberto aveva appena fatto il sugo di uova di pesce, che servivamo con le tagliatelle fresche, (lampo di genio) ributta la pasta in padella, sugo di uova di pesce quanto basta e il tutto saltato e servito con una pioggia leggera di pane grattugiato tostato. } Così nasce il nostro miglior spaghetto. Non va dimenticato il risotto ai gamberi e quello al sugo di seppia nero, entrambi realizzati con un un riso Carnaroli strepitoso della riseria Gazzani che produce dal 1648 a Vigasio ( VR).

Se gli antipasti sono il biglietto da visita di un pranzo o di una cena i Dessert sono l’ultimo ricordo, e a volte il più bello. Si potrebbe iniziare con la classica torta fatta in casa (mele, nocciole, cioccolato) con del gelato che gli si scioglie sopra oppure un semifreddo allo zabaione con cioccolato fuso, senza nulla toglier e al semifreddi ai marroni con la salsa di cachi e quello al limoncello con pinoli e caramello; Assolutamente da provare è il semifreddo al rabarbaro Zucca con salsa di vino moscato, l'ultima creazione del nostro chef. Pe r chi ama i dessert caldi gli faremo assaggiare il classico tortino al cioccolato dal cuore morbido o l’ananas al forno con zucchero e Grand Manier mentre per i meno golosi sorbetti al limone o mela verde.…............... Buon Appetito

Per i Secondi bisogna fare una prefazione, q uando abbiamo iniziato la nostra attività eravamo molto giovani e naturalmente con poca esperienza di ristorazione perciò il problema maggiore era di non sbagliare con il pesce e Franco, essendo appassionato di pesca in mare, di acquari, della natura in tutti i suoi aspetti, si dedicò all’acquisto del pescato, il meglio che il mercato del posto poteva offrire, così da sopperire con la freschezza alla poca esperienza; fummo subito apprezzati dalla nostra clientela e l’abitudine è rimasta negli anni: ogni giorno (mare permettendo ) aspettiamo i pescherecci per scegliere il meglio che arriva sui banchi della pescheria. In menù non scriviamo la specie del pesce che cuciniamo, non sapendo cosa porteranno a terra i pescatori, però sappiamo con certezza che non sarà pesce d’ allevamento (ci rifiutiamo!). Il pesce lo serviamo bollito o al sale, al forno con patate e olive taggiasche, in tegame con olio e limone e rosmarino, al forno con olive e pinoli o vino bian co aglio prezzemolo e capperi, da non dimenticare il nostro ottimo fritto misto di paranza con verdure e una superba grigliata mista.